Definizione

La verifica di progetto consiste nello svolgimento, in forma integrata, di una serie di attività di controllo della qualità del progetto e della sua rispondenza alla normativa cogente di settore, compresa quella urbanistica ed ambientale, nonché alle regole di buona tecnica progettuale. Tali verifiche, di norma, procedono parallelamente all’iter progettuale vero e proprio.

Le fasi di verifica progettuale, riesame e feedback, si sviluppano in accordo con il RUP/committente e con i tecnici preposti alla progettazione.
Lo scopo della verifica è finalizzato ad accertare la conformità della soluzione progettuale prescelta alle specifiche disposizioni funzionali, prestazionali, normative e tecniche, per ciascuna fase (fattibilità tecnica ed economica, definitiva ed esecutiva) in relazione al livello di progettazione per la successiva validazione, effettuata ai sensi dell’art. 26 del D.Lgs. 50/2016.

Il servizio può essere riferito all’intero processo di progettazione, ovvero ad uno o più livelli di tale processo, in funzione delle esigenze specifiche delle amministrazioni, clienti, utilizzatori finali.

Il servizio di verifica di progetto, a garanzia di imparzialità, indipendenza, competenza ed affidabilità, è svolto da SICIV con la sorveglianza di Accredia, organismo firmatario degli accordi internazionali di mutuo riconoscimento MLA (Multi Lateral Agreement).

Dal 2004 SICIV è stato accreditato da Sincert (ora Accredia) quale organismo di ispezione di tipo A di terza parte.

Diagramma di flusso verifica di progetto

Obiettivi

Gli obiettivi del servizio di verifica dei progetti sono la predisposizione e la messa a disposizione del RUP/committente di tutte le informazioni necessarie ed utili per la validazione dei progetti stessi.

Tali obiettivi si possono così riassumere:

  1. Garantire la fattibilità tecnica, amministrativa ed economica dell’ opera pubblica, senza prolungare i tempi della progettazione con richieste di modifiche ed integrazioni successive alla stesura ed alla ultimazione del progetto;
  2. Garantire la coerenza tra:
    le scelte progettuali e le relative soluzioni tecniche nel passaggio tra i successivi livelli di progetto;
    le soluzioni tecniche e tecnologiche e le scelte adottate anche in conformità alle indicazioni dei piani della sicurezza e della manutenzione;
    il rispetto della normativa cogente e di quella consensuale applicabile;
  3. Eliminare o ridurre:
    • le carenze e gli errori di progetto che possono causare un incremento dei costi preventivati;
    • il rischio di riserve da parte dell’ appaltatore;
    • i ritardi dovuti ad errori di pianificazione.

Vantaggi

L’eccellenza dei servizi forniti da SICIV srl è garantita dall’alto livello di competenze e professionalità del personale impiegato, degli esperti tecnici e dei consulenti specialistici che collaborano in maniera continuativa con la società. Questo staff costituisce una rete dinamica e nel contempo consolidata, in grado di coprire tutte le specializzazioni richieste nei settori dell’ingegneria e dell’architettura e nella gestione degli appalti pubblici.

La costruzione e la messa a punto degli strumenti e delle prassi operative applicabili al servizio di verifica sono conseguenza dei risultati di analisi approfondite dell’ oggetto del servizio stesso, delle condizioni del contesto, degli obiettivi e delle aspettative delle amministrazioni / clienti / utilizzatori finali.

La carente o errata definizione delle caratteristiche, anche tecnologiche, dell’opera in fase progettuale comporta una diretta e negativa conseguenza: l’ impossibilità di definire esaurientemente le caratteristiche prestazionali che compongono l’ opera e quindi di computarle correttamente.

Frequentemente le sospensioni dei lavori, le varianti in corso d’opera e le riserve dell’appaltatore sono causate dalla necessità di risolvere problemi che avrebbero potuto, e quindi dovuto, essere previsti e risolti, in corso di progettazione.

La verifica di progetto viene effettuata, di norma, in progress (durante lo svolgimento delle fasi progettuali) oppure in ending (dopo la redazione completa del progetto), e si può estendere a tutta la filiera di controllo.

L’attività di verifica descritta consente di mettere al riparo l’amministrazione pubblica / committente anche da rischi di danno erariale, in relazione a circostanze per le quali l’amministrazione non può materialmente garantire l’integrità, la coerenza e la qualità progettuale.

La suddetta garanzia è applicabile anche a tutti gli interventi da realizzarsi in regime di construction and project financing.

Normativa di riferimento
D.Lgs. 50/2016

Attuazione delle Direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull'aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d'appalto degli enti erogatori nei settori dell'acqua, dell'energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di ocntratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture, pubblicato sul Supplemento Ordinario n. 10 alla Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2016 - Serie generale

Leggi il testo del Decreto Legislativo 50/2016